Pagina 1 - ASD NAVACCHIOZAMBRA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Amoroso-Fabbrini-Favilli
Carriera

Cresce calcisticamente nei Piccoli Azzurri di Cascina e nello Zambra. Successivamente gioca in tutte le formazioni del settore giovanile della Fiorentina. Nella stagione 1996-1997 viene girato in prestito all'Empoli in Serie B dove colleziona 33 presenze e 2 reti contribuendo alla promozione in Serie A della formazione toscana; sempre nel 1997 effettua una presenza anche in Nazionale Under 21.
La stagione successiva torna alla Fiorentina in Serie A dove dal 1997 al 2002 colleziona 120 presenze e 2 gol oltre che a partecipare alla Champions League 1999-2000 quando segna un gol al Camp Nou di Barcellona.
Svincolatosi dal club viola a causa del fallimento passa nella stagione 2003-2004 al Bologna, dove rimarrà svariate stagioni prima in Serie A (65 presenze e 4 gol), poi in Serie B (74 presenze 2 gol) e poi di nuovo in A (stagione 2008-2009).
L'ultima stagione è travagliata come sempre anche se giocando poco risulta essere il miglior assist-man del Bologna.
Svincolatosi dal Bologna, l'11 agosto 2009 firma un contratto annuale con l'Ascoli[1] con cui esordisce il 15 agosto nel secondo turno di Coppa Italia contro il Cittadella ed il 21 agosto in Campionato nell'1-1 contro il Gallipoli; complessivamente coi bianconeri marchigiani disputa 32 incontri segnando 2 reti in Serie B.
Il 18 agosto 2010, dopo una lunga carriera nella massima serie, si accorda con la squadra della sua città natale, l'AC Pisa 1909 (che milita in Lega Pro Prima Divisione - ex serie C1), nella quale non aveva mai militato.[2]
Dopo una stagione segnata dagli infortuni, in cui ha collezionato solo 9 presenze, il 4 agosto 2011 Amoroso annuncia il suo ritiro dal calcio giocato.[3]
Dal 2012 è l'allenatore degli Allievi Nazionali del Pisa. Nel 2014 diventa l'allenatore della squadra Berretti del club nerazzurro, e il 25 marzo 2015 viene scelto come nuovo allenatore della prima squadra del team toscano, in sostituzione del dimissionario Bepi Pillon[4]. L'8 giugno 2015 viene sostituito da Giancarlo Favarin.[5]
Il 12 gennaio 2016 accetta l'incarico di allenare il Ponsacco compagine di Serie D.

CARRIERA DA ALLENATORE. Amoroso arriva da una gavetta nel settore giovanile nerazzurro. Dal 2012 al 2014 ha guidato infatti la squadra degli Allievi Nazionali e alla prima stagione ha centrato le finali nazionali dove i giovani nerazzurri sono stati estromessi dal Forlì in una gara disputata all’Arena Garibaldi. Il buon lavoro svolto nel biennio con gli Allievi gli è fruttata la promozione alla guida della Berretti e l’inserimento nel progetto del settore giovanile targato Biancoforno iniziato nello scorso luglio.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu